Skip to main content

Scopello

Cosa vedere a Scopello?

Scopello è un interessante frazione di Castellammare del Golfo. La città, sorta durante il periodo ellenistico, venne conquistata da numerosi popoli. Nel XII sec. venne costruita una torre di avvistamento per le invasioni piratesche che, verso la metà del XV secolo fu inglobata nella struttura della tonnara operativa fino la secolo scorso. Il suo nucleo fu ampliato dai Gesuiti e poi dai Florio. Dalla costa è possibile ammirare i Faraglioni, imponenti scogli in mezzo al mare creati dall’erosione delle acque marine.

Il consiglio tattico:

Indispensabili per andare a LUOGO:

  • Abbigliamento comodo
  • Crema solare soprattutto se la visiti in piena estate
  • Scarpette adatte agli scogli

Oltre alle spiagge famose, cerca Cala Mazzo di Sciacca e la Spiaggia dei Faraglioni per un’esperienza più selvaggia e autentica di Scopello.

Come arrivare a Scopello da Trapani

Per raggiungere Scopello da Trapani in auto, basta immettersi sull’autostrada A29 fino a raggiungere lo svincolo per Castellammare del Golfo in 52 km, da li bisogna seguire le indicazioni per il piccolo borgo.

Come arrivare a Scopello da Trapani

Basta immettersi sull’autostrada A29 fino a raggiungere lo svincolo per Castellammare del Golfo in 52 km.

Un po’ di storia?

Cenni Storici

Il borgo di Scopello, che affonda le sue radici in un passato ricco di storia, emerge per la prima volta nella lingua greca nel 1097. Dopo il periodo di dominazione greca, Scopello ha vissuto sotto il controllo romano e successivamente normanno. Durante il regno normanno, fu eretto il suggestivo baglio, un simbolo tangibile della sua storia millenaria.

Nel XIII secolo, l’imperatore Federico II di Svevia conferì a Scopello un nuovo destino donandolo ai Lombardi e a Oddone di Camerana, un illustre personaggio piemontese. Con il passare dei decenni, Scopello divenne un feudo della città di Monte San Giuliano, oggi rinominata Erice.

Le attrazioni di Scopello:

Le attrazioni di Scopello:

Tonnara di Scopello

L’incantevole Tonnara di Scopello è una delle più antiche e prestigiose di tutta la Sicilia. Risalente al XIII secolo, questa storica tonnara ha visto ampliamenti significativi nel XV e XVI secolo da parte della famiglia San Clemente, successivamente gestita anche dalla Compagnia di Gesù e infine dalla rinomata famiglia Florio.

Immergiti in un contesto straordinario mentre esplori la storia millenaria della pesca del tonno, un’attività intrisa di tradizione e di fondamentale importanza per l’economia dell’isola. Questa attività prosperò fino al 1981, raggiungendo un’impressionante media di 472 tonni pescati ogni anno nei suoi giorni d’oro.

Faraglioni di Scopello

Scopri i maestosi faraglioni di Scopello, imponenti formazioni rocciose che emergono con fierezza dal mare, avvolti da una rigogliosa vegetazione mediterranea.

Esplora le loro acque cristalline e i fondali ricchi di vita marina con una rilassante nuotata subacquea. Ammira il magnifico gabbiano reale mediterraneo che abita sulle loro scogliere, e lasciati incantare dai suggestivi panorami che hanno ispirato anche produzioni cinematografiche e pubblicitarie.

Torre Doria

Tra le imponenti torri che sovrastano la Tonnara spicca la Torre Doria, realizzata alla fine del 1500 dall’ingegnere fiorentino Camilliani, si presenta come un affascinante monumento in pietra che faceva parte del sistema difensivo della Tonnara. Dalla sua terrazza, anticamente utilizzata per il controllo costiero, potrai ammirare splendidi panorami sulla costa e sulle antiche cale.

Borgo di Scopello

Esplora il pittoresco Borgo di Scopello nella provincia di Trapani, caratterizzato dal suo cuore, il baglio, e da una zona esterna che include la suggestiva Piazza Nettuno. Al centro di questa piazza si erge la graziosa Chiesa di Santa Maria delle Grazie, circondata da un affascinante abbeveratoio in pietra.

All’interno, sembra che il tempo si sia fermato, offrendo spazi occupati da piccole botteghe artigianali, ristoranti accoglienti, caffè e negozi che espongono i prelibati prodotti tipici siciliani. Dedica qualche minuto a immergerti in questa oasi di autenticità siciliana, esplorando le sue atmosfere uniche e deliziandoti con le esperienze offerte dalle botteghe locali.

 

Curiosità, fun fact e leggende

Abitanti di Scopello

Scopello, località turistica, frazione del Comune di Castellammare del Golfo in provincia di Trapani, conta circa 118 residenti.

Il nome antico di Scopello

Il nome di questo luogo è strettamente connesso ai suoi Faraglioni. L’origine del termine si ritrova nella parola latina “Scopulus” e nel greco “Skopelos”, entrambi associati al concetto di scoglio.

Il pane cunzato di Scopello

Nelle strette vie del caratteristico paese di Scopello, dove gli aromi avvolgono l’aria, è facile incrociare un forno che emana irresistibili profumi. Un’esperienza imperdibile per ogni visitatore è assaporare il “pane cunzato“, e ti consigliamo di farlo presso il Forno di Stabile ed Anselmo, situato in via Galluppi, Scopello.

Il “Pane Cunzato” è anche il protagonista del PaniCunzatu Fest, che si tiene solitamente i primi giorni di Settembre, presso il piccolo borgo di Scopello. Diverse serate accompagnate da musica e varie degustazioni di piatti tipici.